emaasdlogofinalenobackround

Seguici su:


facebook
youtube
instagram
whatsapp

PROGETTI DANZA

SFONDOCHIARADANZA

L’associazione propone corsi di danza creativa metodo Fux e corsi di danza inclusiva e/o paralimpica.

Tali corsi vengono proposti a scuole pubbliche e private o ad altre realtà interessate, e possono  essere strutturati in progetti di durata variabile.

Tali progetti saranno condotti da Chiara Luisi.

Chiara, oltre ad essere un’insegnante di danza è laureata con 110/110 in psicologia clinica e della salute. È inoltre diplomata con 110 e lode/110 come danzaterapista presso la scuola di formazione triennale Risvegli-Maria Fux ed è anche abilitata come istruttrice di danza paralimpica presso FIDS (Federazione Italiana Danza Sportiva).

A partire dagli anni di formazione fino ad oggi Chiara ha condotto progetti con utenti con disabilità sia fisiche che intellettive, con normodotati, con pazienti oncologici, con anziani e con bambini.

Attualmente conduce progetti come danza-terapista ed insegnante di danza inclusiva in scuole statali ed altre realtà.

IL METODO

 

 

Per la conduzione dei progetti verranno utilizzate le metodologie della danza metodo Fux in combinazione alle tecniche della danza inclusiva e/o paralimpica ove necessario.

Il metodo Fux prende il nome dalla sua ideatrice: la danzatrice argentina Maria Fux. Alla base del metodo sta la convinzione che tutti, ciascuno con i propri limiti e le proprie possibilità, possano danzare e possano beneficiare della musica, del movimento e della relazione con l’altro. Ogni incontro è incentrato su una tematica che viene sviluppata dall’inizio alla fine, ed allo stesso tempo può fare parte di una macro-tematica da sviluppare in un percorso di più incontri.

Gli incontri si svolgeranno in gruppo all’interno di un “setting” in cui nessuno ha il ruolo di giudice e nessuno viene giudicato. Il conduttore guiderà il gruppo in un percorso esplorativo che permetterà ai partecipanti di scoprire le proprie possibilità di movimento e la possibilità di esprimere tramite la danza i propri stati d’animo.

Verranno altresì esercitate ed apprese nuove abilità di movimento che potranno essere utili anche nella vita quotidiana.

Per far questo in ogni incontro si lavorerà sulla relazione con la musica e lo spazio (la cinesfera e lo spazio della stanza), e sulla relazione del soggetto con se stesso e con l’altro (a livello fisico ed emotivo).

L’approccio utilizzato sarà ludico-didattico. Ludico perché ogni esercizio sarà presentato sotto forma di gioco, didattico perché tale attività non si configura soltanto come semplice attività d’intrattenimento, ma presuppone apprendimento e dunque crescita personale.

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder